Sorry!

Questo è un sito di controinformazione, niente commenti. Ho a malapena il tempo di pubblicare i post, non ne ho per cancellare lo spam, i troll, controbattere a tutti gli ocoparlanti che dissentono e nemmeno per avere scambi di opinione costruttivi.

Nessuno è più schiavo di colui che si ritiene libero senza esserlo. (J.W.Goethe)

C’è solo una cosa che è peggio di un nemico: un traditore.

C’è solo una cosa che è peggio di un nemico: un traditore. La sinistra italiana, in tutte le sue declinazioni, tramite i suoi partiti e le loro diramazioni, ovvero sindacati e associazioni, ha tradito la classe lavoratrice che rappresentava (nella quale è da considerare anche la piccola e media impresa), ha tradito l’Italia. Aderendo all’ideologia economica neoliberista e neoclassica e ai trattati di Maastricht si è alleata al fascismo finanziario, ma è soprattutto con l’adesione all’Euro, letale arma di distruzione di massa della classe lavoratrice, che si è manifestata come vassallo del potere della finanza e delle multinazionali, consegnando il nostro paese alla povertà, allo sfruttamento e agli interessi di poteri stranieri. Mentre in Europa rigurgiti di nazifascismo hanno preso il potere nessuna voce si leva da chi dovrebbe essere custode dei valori della resistenza. Svastiche, simbologia nazista e ritratti di filonazisti ultranazionalisti sfilano oggi per Kiev . Bombardamenti di civili vengono usati dal governo di Kiev come metodo di pulizia etnica in Novorossya e gli aiuti umanitari alla popolazione vengono pretestuosamente negati. Come i nazisti Poroshenko incita i propri soldati a uccidere dieci separatisti del Donbass in cambio di ogni camerata morto. Minacce di marce armate sulla capitale da parte dei nazisti paramilitari di Pravy Sector, che picchiano gli oppositori e distruggono le attività commerciali russe in ucraina, proprio come quando le camicie brune naziste distruggevano quelle degli ebrei. Tutto questo nell’indifferenza di chi da noi dovrebbe preservare e diffondere i valori della lotta partigiana che contro questi “mostri” ha lottato pagando un pesante tributo di sangue. E’ con l’approvazione di queste persone che abbiamo assistito allo spettacolo degradante di “Bella Ciao” cantata nelle aule parlamentari come segno di vittoria per l’approvazione della legge che consegnava miliardi di euro degli italiani alle banche azioniste della Banca d’Italia. Le stesse persone in parlamento che considerano terroristi i partigiani di Donetsk e Lugansk che combattono contro i nazisti mandati da Kiev e che hanno anche il coraggio ipocrita di appendere indegnamente nelle loro sezioni il ritratto di Che Guevara, infangandone la memoria. Non crediate che controllando i media e potendovi permettere di proporre un informazione censurata a vostro favore o addirittura falsa l’avrete sempre vinta, la controinformazione, a voi alternativa, ha la forza della goccia che lentamente scava la pietra, le opinioni lentamente stanno cambiando, i vostri giornali sono in crisi, alcuni chiudono e altri, come l’Unità, chiuderanno in futuro perché il popolo inizia a non credervi più e la storia vi attribuirà il ruolo che meritate: TRADITORI.

lunedì 15 febbraio 2016

A un passo dal baratro

Il percorso di menzogne sta arrivando alla sua meta finale. Le prime tappe sono state il fango buttato dalla BBC sopra Putin: Putin assassino di Litvinenko, poi il programma che narrava del progetto di Putin di invasione della Lettonia, e poi ancora le accuse a Putin di essere corrotto. Tutto questo solo un antipasto per stimolare l'appetito dell'opiniome pubblica e renderla affamata per il messaggio finale che è arrivato proprio oggi: Putin massacratore di poveri civili siriani inermi. Turchia, Arabia Saudita e USA non vogliono mollare l'osso siriano che gli stà scivolando via dalle fauci, stanno preparando un invasione ma per attuarla dovranno avere un valido pretesto da presentare alla comunità internazionale, questo pretesto sarà salvare i civili di Aleppo dal genocidio Russo-Siriano. Lo stesso stratagemma usato con Milosevich, in pochi ancora oggi sanno che le famose foto che mostravano montagne di cadaveri della pulizia etnica serba mostrate a giustificare l'intervento NATO erano un falso. Così si stanno producendo false prove dei russi che bombardano ospedali. La fonte principale è il Syrian Observatory for Human Rights e vi ho già spiegato cos'è e come sia un ente finto al servizio dell'occidente, più volte propugnatore di fotografie risultate false perchè riciclate da eventi bellici passati. Vi ho anche spiegato le regole di ingaggio dei bombardieri russi in Siria i quali lanciano bombe a precisione Glonass da 5km di altezza ovvero oltre la portata dei missili Stinger, questo significa che è impossibile riconoscere da terra gli aerei a occhio nudo e che le armi usate per l'attacco all'ospedale, identificate come missili, non sono abitualmente usate in Siria dai russi. Risulta chiaro come si sia architettato un piano per arrivare allo scontro. La situazione è molto critica perchè i russi in Siria hanno un piccolo contingente che non potrebbe reggere un attacco massivo di Turchi e Sauditi. Dall'invasione turco saudita conseguirebbero due cose, la prima sarebbe l'entrata in guerra dell'Iran a fianco dei siriani e la seconda sarebbe che i russi subendo un attacco massivo stimabile 10 a 1 contro il loro contingente in Siria risponderebbero distruggendo con missili da crociera le basi turche da dove partirebbero gli attacchi. E a questo punto che la NATO interverrebbe per difendere la "pacifica" Turchia dall'aggressione russa...e ciao mondo, eri così un bel pianeta...