Sorry!

Questo è un sito di controinformazione, niente commenti. Ho a malapena il tempo di pubblicare i post, non ne ho per cancellare lo spam, i troll, controbattere a tutti gli ocoparlanti che dissentono e nemmeno per avere scambi di opinione costruttivi.

Nessuno è più schiavo di colui che si ritiene libero senza esserlo. (J.W.Goethe)

C’è solo una cosa che è peggio di un nemico: un traditore.

C’è solo una cosa che è peggio di un nemico: un traditore. La sinistra italiana, in tutte le sue declinazioni, tramite i suoi partiti e le loro diramazioni, ovvero sindacati e associazioni, ha tradito la classe lavoratrice che rappresentava (nella quale è da considerare anche la piccola e media impresa), ha tradito l’Italia. Aderendo all’ideologia economica neoliberista e neoclassica e ai trattati di Maastricht si è alleata al fascismo finanziario, ma è soprattutto con l’adesione all’Euro, letale arma di distruzione di massa della classe lavoratrice, che si è manifestata come vassallo del potere della finanza e delle multinazionali, consegnando il nostro paese alla povertà, allo sfruttamento e agli interessi di poteri stranieri. Mentre in Europa rigurgiti di nazifascismo hanno preso il potere nessuna voce si leva da chi dovrebbe essere custode dei valori della resistenza. Svastiche, simbologia nazista e ritratti di filonazisti ultranazionalisti sfilano oggi per Kiev . Bombardamenti di civili vengono usati dal governo di Kiev come metodo di pulizia etnica in Novorossya e gli aiuti umanitari alla popolazione vengono pretestuosamente negati. Come i nazisti Poroshenko incita i propri soldati a uccidere dieci separatisti del Donbass in cambio di ogni camerata morto. Minacce di marce armate sulla capitale da parte dei nazisti paramilitari di Pravy Sector, che picchiano gli oppositori e distruggono le attività commerciali russe in ucraina, proprio come quando le camicie brune naziste distruggevano quelle degli ebrei. Tutto questo nell’indifferenza di chi da noi dovrebbe preservare e diffondere i valori della lotta partigiana che contro questi “mostri” ha lottato pagando un pesante tributo di sangue. E’ con l’approvazione di queste persone che abbiamo assistito allo spettacolo degradante di “Bella Ciao” cantata nelle aule parlamentari come segno di vittoria per l’approvazione della legge che consegnava miliardi di euro degli italiani alle banche azioniste della Banca d’Italia. Le stesse persone in parlamento che considerano terroristi i partigiani di Donetsk e Lugansk che combattono contro i nazisti mandati da Kiev e che hanno anche il coraggio ipocrita di appendere indegnamente nelle loro sezioni il ritratto di Che Guevara, infangandone la memoria. Non crediate che controllando i media e potendovi permettere di proporre un informazione censurata a vostro favore o addirittura falsa l’avrete sempre vinta, la controinformazione, a voi alternativa, ha la forza della goccia che lentamente scava la pietra, le opinioni lentamente stanno cambiando, i vostri giornali sono in crisi, alcuni chiudono e altri, come l’Unità, chiuderanno in futuro perché il popolo inizia a non credervi più e la storia vi attribuirà il ruolo che meritate: TRADITORI.

giovedì 8 gennaio 2015

La strage di Charlie Hebdo, che ne penso?

Dopo avere letto la notizia e avere provato una impulsiva vampata di odio nei confronti di questi esseri spregevoli che qualcuno ha definito animali, offendendo quindi il genere animale, dopo l'immediato desiderio che le più terribili sofferenze colpiscano questi vigliacchi assassini, dopo la sensazione di immenso disprezzo che ogni fanatico religioso di qualsiasi specie mi suscita non può non spuntare subito nella mia testa la domanda "A chi giova tutto questo?"
Se usiamo la metafora di Matrix purtroppo ho scelto la "pillola rossa" diverso tempo fa. A differenza dell'uomo qualunque, che avendo scelto invece quella "blu" vive nella sua tranquilla ignoranza una vita plasmata dai media, non posso accettare la versione ufficiale senza nessuna riserva.
Due fanatici mussulmani jihadisti hanno ammazzato 12 persone e ne hanno ferite altre 10, motivazione? Vendicare le offese a Maometto perpretate tramite alcune vignette satiriche. La tesi potrebbe reggere, i fanatici religiosi purtroppo esistono e quelli mussulmani abbondano e sono anche i peggiori,  ma per me questa è solo una delle tante ipotesi che mi frullano per la testa. In un mondo di falsa democrazia dove l'informazione viene pilotata con tecniche di spin per orizzontare l'opinione pubblica come e dove desidera "Il Potere" un fatto come questo può nascondere diversi retroscena. Non è da escludere il coinvolgimento di servizi segreti di diversi paesi ognuno con i suoi scopi precisi. A farmi balenare subito questa idea è stata la notizia che la polizia è risalita subito all'identità dei terroristi grazie ad una carta di identità che un terrorista avrebbe dimenticato o smarrito sulla vettura usata per il crimine. Penso che se fosse esistito il film "Fantozzi terrorista" solo Fantozzi stesso o il suo compare, il ragionier Filini avrebbero potuto fare un simile errore non certo dei terroristi veri. Tra l'altro quella di ritrovare dei documenti personali come prova è un classico dei servizi segreti. Mi torna alla mente la notizia di qualche mese fa quando i maldestri servizi ucraini, come prova che i russi avevano infiltrato segretamente dei soldati in ucraina, dichiararono il ritrovamento dei documenti di un ufficiale russo lasciati in un carro armato. I documenti risultarono di uno standard non più in uso ed ovviamente falsi (notizia mai pubblicata qui da noi).

Dopo questa introduzione la mia rosa di ipotesi, è la seguente:

1) L'eurozona è una pentola a pressione senza la valvola di sicurezza della sovranità monetaria, l'euro la sta facendo esplodere per la pressione delle politiche di austerita e della conseguente disoccupazione, quindi  ogni giorno che passa diventa sempre più necessario per i governi dell'eurozona spostarsi verso uno stato di polizia in grado di impedire o contenere sempre più probabili rivolte. Ne abbiamo un esempio in Spagna dove alla camera hanno appena approvato leggi contro gli assembramenti di persone che riportano la Spagna ai tempi del fascismo di Franco. La scusa della lotta al terrorismo islamico potrebbe permettere di restringere le libertà personali, e non solo in Francia, ed avere un maggiore controllo sulla popolazione. I francesi è noto che quando protestano sono molto più "incazzosi" di chiunque altro europeo, questa rabbia unita a quelle degli emarginati delle "banlieue" sarebbe una miscela esplosiva incontrollabile che potrebbe costringere la Francia fuori dall'euro. E' invece nell'interesse del "Potere" che permanga il fascismo finaziario dell' UE per raggiungere gli accordi del TTIP (Transatlantic Trade and Investment Partnership) l' ultimo ritrovato per soggiogare le nazioni al potere delle multinazionali. In sintesi dietro all'attentato come supporto (e forse esecuzione) ci potrebbero essere i servizi francesi e la CIA.

2) Marine Le Pen e il suo Front National sono da tempo in costante ascesa e questo fatto sanguinoso non potrà che darle una ulteriore spinta elettorale. Il vile attentato alimenterà il risentimento verso gli islamici e il desiderio di mettere il freno alla massiccia immigrazione nordafricana, e una moratoria sull'immigrazione è appunto uno dei cavalli di battaglia della Le Pen. E' da ipotizzare quindi l'opera di servizi segreti francesi deviati che vedono nella presa del potere della Le Pen l'unica vera possibilità di libersi dal giogo della UE e forse anche della NATO e riportare la Francia al ruolo di potenza in grado di prendere decisioni autonome come era una volta.

3) Vedi il punto 2 solo che i servizi segreti a supporto sarebbero quelli russi. Fino a un anno fa questa ipotesi non l'avrei presa in considerazione ma gli USA hanno inziato contro la Russia un gioco sporco e subdolo ricacciando i due paesi al tempo della Guerra Fredda. La risposta dell' FSB, i servizi russi, potrebbe essere quindi degna del KGB dei vecchi tempi. La Le Pen al potere spaccherebbe l'eurozona, la UE e forse anche la NATO, la Francia riallaccierebbe ottimi rapporti con la Russia di reciproco interesse. Anche gli altri paesi europei liberi dal guinzaglio della UE ritornerebbero ad avere con la russia rapporti come prima della crisi ucraina.

4) Quasi tutti i paesi europei si apprestano, e alcuni lo hanno già fatto, a riconoscere la Palestina come uno stato sovrano. A Israele questo non piace per niente e non ha esitato a dimostare tutto il suo disappunto. Un fatto che creasse in tutta Europa una forte empatia e un grosso risentimento popolare contro gli arabi potrebbe suggerire ai governi della UE di posticipare a data da destinarsi, cioò mai, il riconoscimento della Palestina. Dietro il supporto ai terroristi ci sarebbe quindi ovviamente il Mossad.

5) I terroristi sono veramente tanto stupidi quanto sanguinari, perdono la carta di identità e si fanno identificare, sono dei fanatici che hanno agito da soli o mandati dall ISIS.

Sarò complottista ma l'ipotesi pseudo ufficiale, la 5, mi sembra la meno probabile. Anche dietro al nostro terrorismo di matrice sia rossa che nera c'erano intricate storie di servizi segreti, non sempre la soluzione più semplice è quella giusta. Solo il tempo, forse, ci darà una risposta ma purtroppo non avremo più indietro le vite delle vittime barbaramente assassinate.