Sorry!

Questo è un sito di controinformazione, niente commenti. Ho a malapena il tempo di pubblicare i post, non ne ho per cancellare lo spam, i troll, controbattere a tutti gli ocoparlanti che dissentono e nemmeno per avere scambi di opinione costruttivi.

Nessuno è più schiavo di colui che si ritiene libero senza esserlo. (J.W.Goethe)

C’è solo una cosa che è peggio di un nemico: un traditore.

C’è solo una cosa che è peggio di un nemico: un traditore. La sinistra italiana, in tutte le sue declinazioni, tramite i suoi partiti e le loro diramazioni, ovvero sindacati e associazioni, ha tradito la classe lavoratrice che rappresentava (nella quale è da considerare anche la piccola e media impresa), ha tradito l’Italia. Aderendo all’ideologia economica neoliberista e neoclassica e ai trattati di Maastricht si è alleata al fascismo finanziario, ma è soprattutto con l’adesione all’Euro, letale arma di distruzione di massa della classe lavoratrice, che si è manifestata come vassallo del potere della finanza e delle multinazionali, consegnando il nostro paese alla povertà, allo sfruttamento e agli interessi di poteri stranieri. Mentre in Europa rigurgiti di nazifascismo hanno preso il potere nessuna voce si leva da chi dovrebbe essere custode dei valori della resistenza. Svastiche, simbologia nazista e ritratti di filonazisti ultranazionalisti sfilano oggi per Kiev . Bombardamenti di civili vengono usati dal governo di Kiev come metodo di pulizia etnica in Novorossya e gli aiuti umanitari alla popolazione vengono pretestuosamente negati. Come i nazisti Poroshenko incita i propri soldati a uccidere dieci separatisti del Donbass in cambio di ogni camerata morto. Minacce di marce armate sulla capitale da parte dei nazisti paramilitari di Pravy Sector, che picchiano gli oppositori e distruggono le attività commerciali russe in ucraina, proprio come quando le camicie brune naziste distruggevano quelle degli ebrei. Tutto questo nell’indifferenza di chi da noi dovrebbe preservare e diffondere i valori della lotta partigiana che contro questi “mostri” ha lottato pagando un pesante tributo di sangue. E’ con l’approvazione di queste persone che abbiamo assistito allo spettacolo degradante di “Bella Ciao” cantata nelle aule parlamentari come segno di vittoria per l’approvazione della legge che consegnava miliardi di euro degli italiani alle banche azioniste della Banca d’Italia. Le stesse persone in parlamento che considerano terroristi i partigiani di Donetsk e Lugansk che combattono contro i nazisti mandati da Kiev e che hanno anche il coraggio ipocrita di appendere indegnamente nelle loro sezioni il ritratto di Che Guevara, infangandone la memoria. Non crediate che controllando i media e potendovi permettere di proporre un informazione censurata a vostro favore o addirittura falsa l’avrete sempre vinta, la controinformazione, a voi alternativa, ha la forza della goccia che lentamente scava la pietra, le opinioni lentamente stanno cambiando, i vostri giornali sono in crisi, alcuni chiudono e altri, come l’Unità, chiuderanno in futuro perché il popolo inizia a non credervi più e la storia vi attribuirà il ruolo che meritate: TRADITORI.

venerdì 21 novembre 2014

Perle di guerra fredda

Stiamo assistendo ad una campagna mediatica senza precedenti per impiantare nella testa della gente dell'occidente la paura di una minaccia Russa. Tenaci tentativi di fare impersonare alla Federazione Russa il vecchio ruolo dell'Unione Sovietica hanno oramai una frequenza quasi settimanale. Ve ne rammento un po', non in ordine cronologico, così come mi vengono in mente, nella loro grottesca assurdità. 



Aereo cargo spia
Nel cielo del regno unito un Antonov da carico non risponde alle chiamate radio, sospettato di essere un aereo spia russo viene intercettato dai caccia della RAF e sotto la minaccia di essere immediatamente abbattuto verrà fatto atterrare. Si scoprirà trattarsi solo di un aereo da trasporto lettone con un guasto alla radio. Come giustificazione per l'aggressività un po' eccessiva gli inglesi diranno che erano stati tratti in inganno dal modello dell'aereo, di fabbricazione russa. Fabbricazione russa??!! L'Antonov è una società ucraina! Qualcuno spieghi agli aviatori della regina che l'URSS non esiste più nel '91 e da allora l'Ucraina è uno stato indipendente come ben sa il loro premier che è sempre in pole position nell'applicare sanzioni alla Russia per la vicenda della Crimea e del Dombass.

Il sommergibile spia
Di recente si è svolta una delle più grandi operazioni navali della storia svedese. Un operazione così massiccia che è costata circa 400$ per ogni svedese. Scopo dell'operazione era scovare un sottomarino spia russo. La notizia di una trasmissione su un canale usato di solito per le richieste di emergenza dalla marina russa è bastata a scatenare il putiferio. Per giorni la flotta svedese ha cercato un fantasma e come capita di solito nella caccia ai fantasmi non ha trovato nulla. Le cose sono due, o i russi sono non una ma due spanne avanti all'occidente in tecnologia militare oppure il sottomarino era un prodotto della fantasia.

Caccia spia
Sempre dalla Svezia la notizia di un caccia Russo che ha sconfinato, immediata la reazione dell'aviazione svedese. Peccato che l'ennesima minaccia russa risulterà essere un caccia francese che per motivi non bene identificati passava di li.

Esercitazoni pericolose
Viene riportata la notizia che le esercitazioni russe nello spazio aereo internazionale sono pericolose in quanto possono intralciare le rotte aeree civili e creare pericolo agli aereomobili. Ovviamente solo le esercitazioni russe sono pericolose, quelle USA mai...qualcuno ha detto strage (impunita) del Cermis ?

Invasione russa
L'esercito russo ha invaso l'Ucraina, colonne di carri armati, cannoni, sistemi antiaerei, blindati e soldati hanno passato il confine e sono entrati nel Donbass. Lo urlano i vertici militari ucraini e lo amplificano quelli NATO. Nessuna prova, solo il contestabile indizio fornito da alcuni osservatori OSCE che hanno visto muoversi in Donbass una colonna di mezzi militari senza insegne. Si potrebbe pensare che causa sanzioni i russi non abbiano più nemmeno gli spicci per appiccicare sui tank una bandierina tarocca delle Novorossya oppure una più probabile ipotesi è che sia l'ennesima fantasia.

Abbattimento volo malese MH17
Negli immediati giorni successivi l'abbattimento tutti i media occidentali accusano direttamente Putin della responsabilità della tragedia:
E' incredibile come sia stato possibile fare accuse di questa portata senza un minimo di prova! Una cosa da Corea del Nord! Solo ai più imparziali nasce il sospetto che la tragedia sia sfruttata per incastrare Putin. Purtroppo per i media occidentali le accuse risulteranno così assurde e indimostrabili che saranno costretti al piano B, accusare i ribelli del Donbass. Ma anche questa posizione difesa ad ogni costo sta cedendo come puoi leggere qui.


Dopo la pubblica confessione del giornalista tedesco Udo Ulfkotte, nella quale ha dichiarato il suo pentimento di essere stato, lui come molti altri giornalisti occidentali, al servizio della CIA, notizie come queste non dovrebbero più stupire nessuno...


(sottotitoli in italiano)